Feste Natalizie Blife!
Semi di sesamo Visualizza ingrandito

Semi di sesamo bio 250 gr MARCHIO BLIFE

41080

Nuovo prodotto

I semi di sesamo biologici sono ottimi per arricchire il pane casalingo o altri prodotti fa forno come crackers e grissini, oppure possono essere impiegati per arricchire insalate estive o in aggiunta al muesli per la colazione. Il sesamo è fra i condimenti più antichi che si conoscano: la sua coltivazione avveniva già 4.000 anni prima di Cristo in India.

Maggiori dettagli

1,77 €

Scheda tecnica

Peso250 g
OrigineIndia
Ente CertificatoreBioagricert S.r.l.

Dettagli

INGREDIENTI: semi di sesamo da agricoltura biologica.

 

VALORI NUTRIZIONALI (per 100 gr.):

kcal: 573

Grassi: 49,7 gr

Carboidrati: 23,5 gr

Proteine: 17,8 gr

Fibre: 11,8 gr

Acqua: 4,69 gr

PROPRIETA’

Ricchi di calcio: sono considerati una delle principali fonti vegetali di calcio: 100 grammi di semi di sesamo possono contenere dagli 800 ai 1000 milligrammi di calcio . La loro assunzione è quindi molto utile per rafforzare ossa e denti e per prevenire l’osteoporosi.

Regolano il colesterolo: la presenza di acido oleico permette di ridurre il colesterolo cattivo in eccesso e di aumentare il colesterolo buono HDL, oltre che a prevenire l’insorgenza di patologie cardiovascolari.

Antiossidanti: i semi di sesamo contengono selenio, utile a contrastare l’azione dei radicali liberi.

Rilassanti:contengono magnesio e triptofano, utili ad alleviare la tensione nervosa, a ridurre le emicranie e a favorire il rilassamento.

Sono fonte di minerali quali ferro, fosforo, zincoe potassio.

Contengono buone quantità di vitamina A, vitamine del gruppo B e vitamina E.

  

USI IN CUCINA 

I semi di sesamo biologici sono ottimi per arricchire il pane casalingo o altri prodotti fa forno come crackers e grissini, oppure possono essere impiegati per arricchire insalate estive o in aggiunta al muesli per la colazione. Si prestano molto bene alla preparazione di gustose panature in alternativa al pangrattato, o come ingrediente per arricchire il condimento di riso, minestre e zuppe.

Tostati e uniti al sale marino, i semi di sesamo danno origine al gomasio, un ingrediente in polvere che può sostituire il sale. Nella cucina turca vengono invece utilizzati per ottenere la tahin, una salsa tradizionale simile al burro.

 

CURIOSITA’ 

Il sesamo è fra i condimenti più antichi che si conoscano. La sua coltivazione avveniva già 4.000 anni prima di Cristo in India, terra di origine di questa pianta, dove era fondamentale non solo per l’alimentazione umana dell’uomo grazie alle sue proprietà, ma anche per i suoi usi medicinali, religiosi e cosmetici.

Soprattutto in India, il sesamo è legato a numerose credenze religiose. I suoi semi sono simbolo di immortalità, e un tempo rientravano tra le offerte da compiere durante le cerimonie funebri per agevolare la transizione del defunto nell’altro mondo.

La formula magica “Apriti Sesamo!” della fiaba Ali Babà e i quaranta ladroni deriva dai frutti del sesamo: una volta maturi, si aprono spontaneamente per far uscire i piccoli semi aromatici contenuti al loro interno.