Siamo pronti a consegnare in tutta Italia con trasporto refrigerato e chiamata di preavviso. Il meglio del biologico certificato direttamente a casa tua.
AVVISO COVID-19
Vi ringraziamo per il vostro interesse.


Tutti i nuovi ordini pervenuti entro il venerdì alle ore 11
verranno evasi a partire dal lunedì successivo


Vi invitiamo a visitare regolarmente la pagina per nuovi aggiornamenti.

Andrà tutto bene!
Anacardi spezzati Visualizza ingrandito

Anacardi spezzati bio 250 GR MARCHIO BLIFE

40030

Nuovo prodotto

Anacardi spezzati da agricoltura biologica, Marchio Blife.

Gli anacardi spezzati biologici si prestano a svariati utilizzi in cucina. Possono essere impiegati come sostituti dei pinoli nel pesto o per arricchire insalate. Macinandoli finemente si ottiene una crema da spalmare sul pane. Ottimi anche se utilizzati per la preparazione di dolci come torte e biscotti.

Maggiori dettagli

3,83 €

Scheda tecnica

Peso250 g
OrigineBrasile
Ente CertificatoreBioagricert S.r.l.

Dettagli

INGREDIENTI: anacardi da agricoltura biologica.

 

VALORI NUTRIZIONALI (per 100 gr.): 

kcal: 553

Grassi: 43,85 gr

Carboidrati:  30,19 gr

Proteine:  18,22 gr

Fibre: 3,3 gr

Acqua: 5,2 gr

PROPRIETA’

Contengono vitamina K e acido oleico.

Sono fonte di minerali quali calciofosfororameferro zinco. 

  

USI IN CUCINA

Si possono consumare sia crudi che tostati. In cucina, gli anacardi spezzati biologici si prestano a svariati utilizzi. Possono essere impiegati come sostituti dei pinoli nel pesto o per arricchire insalate, sono presenti inoltre in molti piatti orientali. Se li macinate finemente otterrete una crema da spalmare sul pane, tipo il burro di arachidi. Ottimi anche se utilizzati per la preparazione di dolci come torte e biscotti.

Vanno conservati in un barattolo ben chiuso poiché se vengono lasciati all’aria irrancidiscono molto velocemente.

  

CURIOSITA’

L’anacardio deve il nome alla sua caratteristica forma “cardiaca”. Anacardium, infatti, deriva dal greco “kardia, cioè “cuore”.

Ciò che non tutti sanno è che i semi (acheni) dell'Anacardium occidentale non sono l'unica porzione della pianta utilizzata a scopo alimentare.  Infatti l'anacardio fornisce ad un tempo due tipi di frutti intimamente uniti: uno fresco, la "mela d'anacardio" (chiamata in Brasile "mela di acagiù"), e uno secco, la "mandorla o nocciola d'anacardio" (chiamata in Brasile "noce di acagiù o mandorla di acagiù"), contenente il seme oleoso e commestibile. La mela d'anacardio e', botanicamente, un falso frutto in quanto risulta da una ipertrofia del peduncolo fiorale che arriva a raggiungere le dimensioni di una mela più o meno piriforme. In Brasile, dalla mela di anacardio si estrae un succo rinfrescante che viene bevuto dopo essere stato leggermente fermentato.