Siamo pronti a consegnare in tutta Italia con trasporto refrigerato e chiamata di preavviso. Il meglio del biologico certificato direttamente a casa tua.
AVVISO COVID-19
Vi ringraziamo per il vostro interesse.


Tutti i nuovi ordini pervenuti entro il venerdì alle ore 11
verranno evasi a partire dal lunedì successivo


Vi invitiamo a visitare regolarmente la pagina per nuovi aggiornamenti.

Andrà tutto bene!
Pistacchi tostati salati in guscio Visualizza ingrandito

Pistacchi tostati salati in guscio bio 250 GR

40421

Nuovo prodotto

I pistacchi biologici tostati possono essere consumati come spuntino spezza fame salutare ed energetico. Possono essere impiegati per la preparazione di condimenti e salse, come il pesto al pistacchio, ma sono un ottimo ingrediente anche per dolci, gelati e torroni o per la realizzazione di liquori al pistacchio.

Maggiori dettagli

9,91 €

Scheda tecnica

Peso250 gr - MARCHIO La Boutique del Biologico
OrigineTurchia
Ente CertificatoreBioagricert S.r.l.

Dettagli

INGREDIENTI: pistacchi da agricoltura biologica, sale.

 

VALORI NUTRIZIONALI (per 100 gr.):

kcal: 562

Grassi: 46 gr

Carboidrati: 27,4 gr

Proteine: 20,27 gr

Fibre: 10,3 gr

Acqua: 3,91 gr

PROPRIETA’

i pistacchi sono composti per quasi il 50% di grassi insaturi, contengono tocoferolo, vitamina E caronoidi, fitosteroli, luteina e zeaxantina.

Sono fonte di minerali quali ferro, fosforo, potassio, magnesio e calcio.

Contengono buone quantità di vitamina A, vitamine del gruppo B e vitamina C.

  

USI IN CUCINA

I pistacchi biologici tostati possono essere consumati come spuntino spezza fame salutare ed energetico.

Possono essere impiegati per la preparazione di condimenti e salse, come il pesto al pistacchio, ma sono un ottimo ingrediente anche per dolci, gelati e torroni o per la realizzazione di liquori al pistacchio.

Il consumo giornaliero di pistacchi consigliato per un individuo adulto è pari a 30 grammi.

  

CURIOSITA’ 

I pistacchi hanno origini antichissime in Medio Oriente. Sono uno degli unici due semi ad essere menzionati nella Bibbia, sono conosciuti da almeno 9.000 anni e, grazie al loro elevato valore nutritivo e alla lunga durata di conservazione, erano ottimi alimenti per i lunghi spostamenti di esploratori e commercianti. In Italia, furono gli Arabi a diffonderne la cultura, principalmente in Sicilia il cui clima mite e soleggiato assomigliava a quello del luogo di origine.

La parola pistacchio come la conosciamo oggi ha origini Mediterranee, proviene infatti dal latino pistacium e dal greco pistakion.

In Cina il pistacchio viene chiamato “il seme felice”, in Iran invece “il seme che sorride”, per il suo guscio semiaperto.

Forse non tutti sanno che i gusci dei pistacchi possono essere riutilizzati: se tritati, si trasformano in un ottimo concime organico per il nostro orto.