Siamo pronti a consegnare in tutta Italia con trasporto refrigerato e chiamata di preavviso. Il meglio del biologico certificato direttamente a casa tua.
AVVISO COVID-19
Vi ringraziamo per il vostro interesse. Stiamo facendo del nostro meglio per effettuare tutte le consegne.
Tuttavia il numero ingente di ordini ci costringe ad interrompere momentaneamente le nuove registrazioni al
di fuori del Lazio.
Per i clienti già registrati e serviti fuori dal Lazio e per tutti gli ordini nel Lazio
i tempi di evasione verranno comunicati via mail dal nostro servizio clienti.

Tutti i nuovi ordini (AD ECCEZIONE DEI NOSTRI CLIENTI ABBONATI E FIDELIZZATI)
pervenuti dal 3/4 al 6/4 alle ore 13 verranno evasi a partire dal 17/4 .

Se riusciamo ad evadere gli ordini prima di tali termini sarà nostra cura inviarvi una mail prima della consegna, ma in generale le tempistiche sono quelle indicate.

Vi chiediamo un po' di pazienza. Grazie per la vostra comprensione.
Vi invitiamo a visitare regolarmente la pagina per nuovi aggiornamenti.

Andrà tutto bene!
Uvetta secca Visualizza ingrandito

Uvetta secca bio 100 GR MARCHIO BLIFE

40515

Nuovo prodotto

L’uvetta secca è il risultato dell’essicazione di alcune varietà di uva dagli acini molto piccoli e privi di semi. E' ottima se consumata al naturale come snack, per aiutare l’organismo ad allontanare la richiesta di zuccheri e a beneficiare delle sue numerose proprietà salutari.

 

Maggiori dettagli

1,44 €

Scheda tecnica

Peso100 g
OrigineTurchia o Uzbekistan
Ente CertificatoreBioagricert S.r.l.

Dettagli

Uvetta secca da agricoltura biologica.

INGREDIENTI: uvetta*, olio di semi di girasole* (da agricoltura biologica).

VALORI NUTRIZIONALI (per 100 gr.): 

kcal: 299

Grassi: 0,46 gr

Carboidrati:  79,18 gr

Proteine:  3,07 gr

Fibre: 3,7  gr

Acqua: 15,43 gr

PROPRIETA’

Energetiche: l’uvetta secca ha un’altissima concentrazione di zuccheri semplici facilmente assimilabili, in particolare fruttosio e glucosio, che contribuiscono ad aumentare la fornitura di energia all’interno dell’organismo.

Digestive: l’uvetta secca contiene un elevato contenuto di fibre; tali fibre si gonfiano dopo l’ingestione assorbendo acqua ed esercitando un effetto lassativo utile in caso di costipazione. Le fibre favoriscono inoltre l’eliminazione di tossine e materiali di scarto lungo il tratto gastrointestinale.

Migliora la salute dei denti: l’uvetta contiene acido oleanolico,unpotente antinfiammatorio che protegge i denti dalla carie e impedisce la crescita di batteri nocivi che possono essere causa di gengiviti e malattie parodontali.

Protegge la vista: grazie alla presenza di fitonutrienti polifenolici dall’elevato potere antiossidante, l’uvetta protegge gli occhi dai radicali liberi che possono causare lo sviluppo di cataratta e degenerazione maculare.

Contiene buone quantità di vitamina C, vitamina K, potassio, magnesio e ferro.

  

USI IN CUCINA

L’uvetta secca biologica è ottima se consumata al naturale come snack, per aiutare l’organismo ad allontanare la richiesta di zuccheri e a beneficiare delle sue numerose proprietà salutari.

Prima del consumo, l’uvetta secca va fatta rinvenire tenendola a bagno per una decina di minuti in acqua calda, in modo fa decristallizzarla e reidratarla rendendola più morbida. In cucina si abbina molto bene al miele, alle spezie mediorientali come la cannella e la vaniglia, ai pinoli, ma anche alla carne o al pesce. E’ inoltre perfetta per essere impiegata nella preparazione di biscotti e torte, o di dolci come lo strudel di mele, oltre che essere ingrediente immancabile del famoso panettone natalizio.

 

CURIOSITA’ 

L’uvetta secca è il risultato dell’essicazione di alcune varietà di uva dagli acini molto piccoli e privi di semi. La tipologia di vite più utilizzata per ottenere questo prodotto è l’uva sultanina, coltivata in Medio Oriente e principalmente in Turchia, Grecia e Iran. L’uva sultanina viene vendemmiata a settembre e fatta essiccare naturalmente al sole oppure in appositi locali chiamati essicatoi.

L’uva sultanina venne importata per la prima volta in Europa dagli inglesi durante i loro rapporti commerciali con l’Impero Ottomano. Il nome “sultanina” deriva infatti da “sultano”: secondo la leggenda , quest’uva fu inventata casualmente in Medio Oriente quando un sultano dovette abbandonare l’uva che stava mangiando al sole per difendersi dall’attacco di una tigre. Quando tornò a riprenderla, si accorse che era imbrunita e migliorata nel sapore, e da quel momento l’uva essiccata venne chiamata “sultana”.

Con questo ingredienti puoi fare: