Siamo pronti a consegnare in tutta Italia con trasporto refrigerato e chiamata di preavviso. Il meglio del biologico certificato direttamente a casa tua.
AVVISO COVID-19
Vi ringraziamo per il vostro interesse.


Tutti i nuovi ordini pervenuti entro il venerdì alle ore 11
verranno evasi a partire dal lunedì successivo


Vi invitiamo a visitare regolarmente la pagina per nuovi aggiornamenti.

Andrà tutto bene!
Semi di girasole Visualizza ingrandito

Semi di girasole bio 200 GR MARCHIO BLIFE

41050

Nuovo prodotto

I semi di girasole biologici sono ottimi per arricchire il pane casalingo o altri prodotti fa forno come crackers e grissini oppure, se tostati in padella con un pizzico di sale, diventano un salutare snack spezza fame. Possono essere impiegati anche per arricchire insalate estive e macedonie.

Maggiori dettagli

2,40 €

Scheda tecnica

Peso200 g
OrigineAustria
Ente CertificatoreBioagricert S.r.l.

Dettagli

INGREDIENTI: semi di girasole da agricoltura biologica.

VALORI NUTRIZIONALI (per 100 gr.):

kcal: 557

Grassi: 51,46 gr

Carboidrati: 20 gr

Proteine: 20,78 gr

Fibre: 8,6 gr

Acqua: 4,73 gr

CARATTERISTICHE

Ricchi di vitamina E, magnesio e triptofano, contengono acido folico.

Sono fonte di minerali quali potassio, fosforo, ferro, zinco e rame.

Contengono buone quantità di vitamina A, vitamine del gruppo B e vitamina C.

  

USI IN CUCINA 

I semi di girasole biologici sono ottimi per arricchire il pane casalingo o altri prodotti fa forno come crackers e grissini oppure, se tostati in padella con un pizzico di sale, diventano un salutare snack spezza fame. Possono essere impiegati anche per arricchire insalate estive e macedonie o essere aggiunti al muesli per la colazione. Inoltre si abbinano molto bene a zuppe e piatti a base di risoo di cereali in chicco.

Un’idea originale consiste nell’abbinarli alle mandorle o ai pinoli per la realizzazione di un pesto o di un condimento per la pasta.

  

CURIOSITA’ 

I semi di girasole si ricavano dall’omonima pianta che ha origini molto antiche: nell’America settentrionale ne sono stati trovati resti risalenti a tremila anni prima di Cristo. Il girasole fu importato in Europa per la prima volta nel 1596 dal Perù per scopi officinali e ornamentali.

Nella civiltà Inca, il girasole era considerato una pianta sacra, simbolo della personificazione terrena del Sole divino e ornava gli abiti e il capo dei sacerdoti e delle sacerdotesse durante le cerimonie.

Ancora oggi per i cinesi il girasole è uno dei simboli dell’immortalità.